Mercato immobiliare 2019

Forlì è più conveniente per acquistare casa, Cesena per prenderla in affitto

Il primo trimestre 2019 è stato segnato da un ulteriore ribasso dei prezzi delle abitazioni in vendita. Il calo di 1,2 punti percentuali (- 3,6% su base annuale) ha fatto scendere i prezzi al metro quadro a una media di 1.733 euro. Causa della stentata ripresa dei prezzi è il mercato che non riesce a smaltire gli immobili invenduti, per un’offerta notevolmente maggiore rispetto alla domanda.

Se il periodo non risulta fausto per la ripresa dei prezzi, proprio questa stagnazione di mercato ha consentito sia un incremento nel numero di compravendite, che a fine 2018 hanno segnato un +4,7% rispetto all’anno precedente, sia per i mutui, con il 3,6% in più. In regione più del 70% dei finanziamenti sono stati chiesti dalla fascia d’età 30-50 anni, solo il 19% agli under 30. Il 95% di tutti i mutui è stato chiesto per l’acquisto della prima casa.

 

IL MERCATO IMMOBILIARE IN PROVINCIA

In Emilia Romagna il prezzo del mattone è più alto rispetto alla media nazionale, al metro quadro viaggia infatti sui 1.963 euro. I prezzi sono cresciuti rispetto allo scorso anno dello 0,8%, e ancor di più è in ripresa il prezzo di locazione, +1,4% rispetto al trimestre precedente e +4,4% allo scorso anno

Forlì ha subito invece un calo dei prezzi (-2,2%), mentre a Cesena sono aumentati dello 0,2% per un prezzo al metro quadro di 1.931 euro. Mediamente a Cesena un appartamento da 80 metri quadri costa 155mila euro. 

Le zone con il più alto numero di annunci immobiliari sono Centro Storico, Sant'Egidio, Fiorenzuola, Barriera, Torre del Moro, Cesuola, Vigne, San Giorgio a Cesena e Centro Storico, Cava, Ronco, Cà Ossi, Romiti, Coriano, San Martino in Strada a Forlì.

Cesena tuttavia ha subito un netto calo dei prezzi di locazione, -7,7%, mentre a Forlì sono aumentati dell’1,5%.

 

IL RICORSO ALLA MEDIAZIONE

Proprio per l’elevato numero di immobili immessi sul mercato che ne rende difficile la vendita, per i prezzi che spesso si discostano molto dalla media, per la difficoltà di reperire informazioni sull’efficienza energetica degli edifici e per la complessità delle pratiche burocratiche, è aumentato il ricorso agli agenti immobiliari sia di chi è intenzionato a vendere casa che di chi la sta cercando. Le compravendite gestite con intermediazione sono infatti aumentate del 20%.

 

 

Fonti:

1.  Osservatorio Idealista.it

2.  ANSA

3.  Cesenatoday, tratto da Osservatorio Immobiliare.it

4.  Osservatorio Mercato-Immobiliare.info

5. Osservatorio Idealista.it

 

[X]
Per migliorare il servizio romagnacase.it e i suoi partner utilizzano cookie tecnici e di profiliazione anche di terze parti per mostrarti offerte di tuo interesse. Continuando la navigazione del sito o chiudendo questo banner ne accetti l'utilizzo. Accetto i cookie